Taranto: una vera e propria discarica a cielo aperto scoperta da Kyma Ambiente

Decine e decine di materassi lasciati per strada, vecchi mobili, residui di lavori edili, rifiuti di ogni tipo.

Continua il contrasto di Kyma Ambiente agli abbandoni selvaggi di rifiuti ingombranti. Questa mattina un intervento di operatori e mezzi nel quartiere Paolo VI di Taranto, in viale 2 Giugno. Decine e decine di materassi lasciati per strada, vecchi mobili, residui di lavori edili, rifiuti di ogni tipo. Una vera e propria discarica a cielo aperto.

Alcuni ingombranti sono stati trovati bruciati, molto probabilmente sono stati dati alle fiamme nei giorni scorsi. Un ricettacolo di insetti e cattivi odori che è stato completamente bonificato. Una superficie che rappresentava un pericolo non solo per l’ambiente, ma anche per i residenti della zona.

È stato necessario l’intervento del “ragno meccanico” di Kyma Ambiente per prelevare i pesanti ingombranti. Gli operatori hanno poi provveduto manualmente alla pulizia e allo spazzamento. Le operazioni di pulizia sono state supportate dai mezzi meccanici per il lavaggio delle strade interessate. Questa mattina, sul posto il sopralluogo del presidente di Kyma Ambiente Giampiero Mancarelli. Un intervento effettuato su impulso delle linee guida tracciate dall’amministrazione Melucci, costruite sulla necessità di garantire igiene, decoro e legalità in tutte le zone cittadine.

Oltre alle azioni di rimozione dei rifiuti e pulizia, verranno avviati approfondimenti, in collaborazione con la Polizia Locale di Taranto, per risalire agli autori di questi gesti a danno della collettività.

leave a reply