Melucci: “XX Giochi del Mediterraneo orizzonte concreto di cambiamento per Taranto.”

Presto sorprese sui principali impianti cittadini e sui grandi eventi di avvicinamento

La visita del Presidente del CONI Giovanni Malagò, insieme al Presidente del Comitato Internazionale dei Giochi del Mediterraneo Davide Tizzano e del Presidente della Regione Puglia Michele Emiliano, oltre ad onorare la nostra comunità e gli sforzi che sta compiendo verso la transizione giusta, è il segno di un rinnovato impegno per Taranto 2026.

il Masterplan degli impianti e degli eventi di avvicinamento alla XX edizione dei Giochi del Mediterraneo entra nel vivo, in attesa delle annunciate coperture finanziarie dal Governo. E inoltre, è online il portale web istituzionale della manifestazione, che verrà periodicamente aggiornato dal team del Comitato Mediterraneo. Comitato organizzatore che, per altro, abbiamo scelto di ospitare simbolicamente nei riqualificati locali di Palazzo di Città, nell’attesa che l’organizzazione cresca maggiormente e inizi la progettazione dei principali impianti cittadini.

Insomma, si lavora più ancora che per le competizioni sportive e la visibilità internazionale, per la fondamentale eredità socio-economica che questa grande opportunità consegnerà alla nostra città, una città che, lo abbiamo pianificato nei dettagli, nel 2026 sarà stata completamente trasformata.

Io lo ricordo bene il momento in cui abbiamo deciso di candidarci ai Giochi del Mediterraneo, per fare in modo di rimettere Taranto al centro dell’attenzione internazionale, per fatti finalmente positivi, e per celebrare un decennio di grandi cambiamenti, non solo nelle infrastrutture sportive o della mobilità. E le sento ancora le emozioni della nostra presentazione in quella calda giornata d’agosto del 2019 a Patrasso, quando tutti i Paesi del Mediterraneo hanno scelto Taranto e hanno applaudito il nostro dossier.

C’è ancora molto da fare, ma Taranto 2026 sarà realtà e a ben vedere saremo cambiati un po’ anche noi alla fine del percorso, e potremo mostrare a tutti una città bellissima ed una comunità unita e pacificata.

leave a reply