Taranto: Colto sul fatto mentre ruba all’interno di un’auto, arrestato il responsabile dei danneggiamenti alle auto del centro cittadino

I poliziotti della Squadra Volante hanno colto in flagranza di reato ed arrestato il 57enne responsabile dei danneggiamenti e dei furti avvenuti nelle scorse notti sulle autovetture parcheggiate nel centro cittadino e che tanto avevano generato preoccupazione e timore nei residenti della zona.

Intorno alle 6,00 di questa mattina, un solerte cittadino ha chiamato la Sala Operativa della Questura per segnalare la presenza di un uomo con cappellino e guanti che si aggirava tra le auto in sosta nella zona dell’Ospedale Vecchio nel centro del Borgo Umbertino.
Presumendo che potesse essere l’autore dei numerosi danneggiamenti avvenuti nelle scorsi notti alle auto parcheggiate in quel quartiere, i poliziotti della Volante, allertati dai loro colleghi del 113, sono accorsi in forze nella zona.
I polizotti hanno così colto sul fatto il ladro mentre, dopo aver infranto il finestrino di una Peugeot lì parcheggiata, rubava dal suo interno un monopattino elettrico e due fari alogeni.

Nonostante un timido accenno di fuga utilizzando proprio il monopattino appena rubato come un carrello, il ladro è stato bloccato.
In suo possesso, all’interno di un marsupio di pelle nera che portava a tracolla, sono stati recuperati due torce ed un coltellino a serramanico, e nella sacca poggiata sul monopattino un’ingente refurtiva probabilmente rubata nelle ore precedenti da altre auto parcheggiate sempre in quella zona che, come poi accertato dai polizotti, presentavano uno dei finestrini infranti.
La perquisizione in casa del pluripregiudicato tarantino ha permesso di recuperare altra refurtiva ed alcuni degli indumenti indossati nelle notti passate per compiere i furti, come rilevato dalle immagini estrapolate nei giorni scorsi dai sistemi di videosorveglianza di attività commerciali presenti nel Borgo.

Al termine delle indagini, il 57enne pregiudicato è stato arrestato per furto aggravato e danneggiamento plurimo su autovetture e possesso di oggetti atti ad offendere.
Dopo le formalità di rito, è stato accompagnato presso la locale Casa Circondariale.

leave a reply