Taranto: 200 kg di cozze sequestrate e 90mila euro di danno per furto di energia elettrica.

il consuntivo dei servizi della Polizia di Stato

Continua l’incessante lavoro del personale del Commissariato Sezionale Borgo, impegnato nell’assiduo controllo del territorio, con particolare attenzione al Borgo Umbertino ed Città Vecchia. Incisivo l’intervento verso la costante presenza dei parcheggiatori abusivi.
I poliziotti del Commissariato, spesso anche con servizi appiedati o in bicicletta, hanno fermato e allontanato ben 10 persone, sorprese nelle vie del centro ed impegnate nella loro attività abusiva.
Tutti i fermati, già noti alle Forze dell’Ordine e tutti già destinatari del DASPO Urbano, sono stati denunciati in stato di libertà per le violazioni alle prescrizioni imposte dalla loro misura di polizia.

Altre 14 persone sono state denunciate per la violazione alla misura del divieto di ritorno nel capoluogo Jonico, la maggior parte delle quali (tutte provenienti dalla provincia Nord di Taranto) sono state fermate ed identificate nella zona di Città Vecchia e del Porto mercantile, dove è situato il capolinea degli autobus di linea che collega la città ai comuni limitrofi.
Quest’ultimi sono stati sopresi in Città Vecchia mentre erano in cerca o già avevano acquistato la dose giornaliera di sostanza stupefacente. Nel corso dei controlli, sono state recuperate e sequestrate modiche quantità di hashish, cocaina e marijuana che testimoniano il motivo del loro arrivo nel capoluogo.

Senza sosta anche i servizi di contrasto al fenomeno dei furti di energia elettrica. Particolare attenzione al Borgo Antico dove negli ultimi tempi i poliziotti, in collaborazione con i tecnici specializzati dell’Ente erogatore, hanno rilevato decine di allacci abusivi di energia elettrica che, oltre a provocare un rilevante danno economico all’Ente preposto, hanno spesso creato pericolo per l’incolumità pubblica.
Nove sono state le persone denunciate per furto di energia elettrica: nella maggior parte dei casi i collegamenti abusivi alla rete elettrica nazionale sono stati scoperti in private abitazioni, ubicate in via Garibaldi, in via Duomo ed in qualche vicolo circostante. Circa 90.000 euro il danno stimato dal personale specializzato.

Circa 200 kg di cozze sequestrate lungo le banchine di via Garibaldi.  Con la collaborazione dei militari della Capitaneria di Porto, due persone sono state denunciate in stato di libertà per commercio di sostanze alimentari nocive. Tutti i mitili, molti dei quali già sgusciati e confezionati in vaschette pronte per la vendita abusiva, sono state poi distrutti con l’ausilio di un compattatore dell’AMIU.

leave a reply