ATTUALITA' SALUTE & AMBIENTE

Taranto: Alba Panarese è il nuovo direttore della S.C. Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva del SS.Annunziata

L’Asl di Taranto si arricchisce di un nuovo direttore di struttura. Dal 1° settembre si è insediata nella Struttura Complessa di Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva dell’ospedale “SS.Annunziata” di Taranto la dott.ssa Alba Panarese, proveniente dall’Irccs “De Bellis” di Castellana.

Nata a Bari, ha conseguito la laurea in Medicina con lode nel 1997. Specializzata in gastroenterologia ed endoscopia digestiva si dedica con passione all’endoscopia digestiva da circa 20 anni.

Ha partecipato a vari corsi universitari di perfezionamento, è stata relatrice in incontri scientifici e autrice di articoli su riviste internazionali, tutor in vari stages informativi plenari della Sige (Società italiana di gastro-enterologia) e ideatrice di corsi sull’alimentazione e salute. Tra le esperienze più importanti, la recente attività al National Cancer Center Hospital di Tokyo, un centro all’avanguardia per la cura delle neoplasie gastrointestinali, e non solo, in particolare nella fase precoce della loro insorgenza, quando è possibile la rimozione delle stesse per via endoscopica, quindi in maniera poco invasiva.

Dapprima specialista presso l’Asl di Bari ha avuto vari incarichi dirigenziali presso le Asl di Bari e Lecce.

Con l’arrivo della dott.ssa Panarese l’Azienda Sanitaria Locale ionica si arricchisce di una professionalità importante che potrà dare un contributo determinante alla riorganizzazione e allo sviluppo di una struttura importante quale è quella di gastroenterologia ed endoscopia.

La sua presenza qui a Taranto potrà associarsi ad un periodo di rimodernamento sia nei percorsi diagnostici e terapeutici delle patologie gastrointestinali e biliopancreatiche, sia nell’attivazione di procedure che consentiranno di raggiungere gli standard qualitativi più all’avanguardia sul panorama internazionale.

Si disporranno presto nuovi spazi (ambulatori e day-service) e nuove strumentazioni che, prima ancora dell’attivazione del nuovo ospedale “San Cataldo”, saranno consegnate non soltanto al “SS.Annunziata”, ma anche al “Moscati” e all’ospedale di Grottaglie. Questo al fine di portare a termine i progetti avviati da questa ASL che riguardano le patologie oncologiche, in particolare nella loro fase precoce, e le patologie croniche gastrointestinali, le IBD e le MICI, in primis, e altre condizioni patologiche che riguardano il tubo gastrointestinale e il tratto biliopancreatico.

“Spero che tutti i progetti possano essere portati a termine e che con l’utenza si instauri un rapporto continuo di scambio informativo riguardo le caratteristiche pratiche dell’erogazione dei servizi e della gestione delle patologie importanti e frequenti a cui la nostra attività fa riferimento”. Questo l’augurio della dottoressa Panarese che così conclude: “L’augurio è di un reciproco accrescimento e, soprattutto, dell’accrescimento del territorio e della sintonia tra le attività ospedaliere e il territorio stesso”.

Redazione

Aggiungi un commento

Click here to post a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: