CULTURA & SPETTACOLO LIBRI SALUTE & AMBIENTE

Taranto: “Light – revolution. Nati per accogliere la vita. Le otto dimensioni dello sviluppo evolutivo del sé”. Ecco il nuovo libro di Carmen Di Muro.

Si intitola “Light – revolution. Nati per accogliere la vita. Le otto dimensioni dello sviluppo evolutivo del sé” l’ultimo libro di Carmen Di Muro, psicologa, psicoterapeuta e quantum trainer pugliese. Si tratta di un saggio, edito da Anima Edizioni, sulla cosiddetta medicina delle emozioni.

Al centro dell’opera, come in altri lavori editoriali della Di Muro, c’è l’uomo con la sua mente.

La rivoluzione dell’uomo parte da se stesso“. È questo il concetto chiave del lavoro della psicoterapeuta che unisce mente, corpo e anima per ritrovare se stessi.
C’è un punto nel centro di ciascun momento, un punto in cui verità, bellezza e divino s’incontrano dentro di noi, fondendosi in una consapevolezza più alta, capace di condurci in un viaggio di esplorazione in cui possiamo cogliere la danza che dal microcosmo cellulare muove il macrocosmo universale e viceversa. E il moto del salto, permette al Sé personale di evolvere perpetuamente su piani di sviluppo complessi, in una relazione costante con l’energia della vita e le sue forme dinamiche” continua nel suo libro la Di Muro.

Il saggio altro non è che un percorso avvolgente, rivelatore del potenziale umano. Si va alla scoperta dell’universo che ogni uomo porta dentro di sé. Si tratta di un percorso evolutivo per riscoprire se stessi e Carmen Di Muro prende per mano il lettore e lo accompagna in questo viaggio dell’anima. “Siamo nati per accogliere la vita” sottolinea Di Muro sulla copertina del libro, nel sottotitolo. Perché l’uomo per lei è “un’unica interezza” parte integrante di un “universo partecipativo ed intelligente”.

Questo universo emozionale che ognuno porta dentro di sé si relaziona, poi, con gli altri, con l’ambiente che lo circonda, e “questa è l’armonia della vita, un’esperienza profonda di relazione“.

La sostanza? È che le cellule – come l’uomo – sono “matrici cooperative” che evolvono solo nell’unità e nella condivisione. Di Muro non si limita a parlare di psicologia in senso stretto, ma si rifà alla fisica quantistica che vede alla base del mondo e delle relazioni i quanti che altro non sono che onde di probabilità, oggetti lontani che sembrano magicamente connessi tra loro. Immaginate tre insiemi: fisica, psicologia e filosofia. È tra queste tre branche che si inserisce il lavoro di Carmen Di Muro. Grazie a questo libro ogni lettore può riscoprire se stesso e imparare a condividere se stesso nelle relazioni con gli altri in una danza armoniosa con se e il mondo circostante.
Di Muro ci spinge nei meandri della nostra natura umana. L’uomo è visto come un essere pulsante “di un’intelligenza che genera la vita, costellata dalla pietra angolare della galassia emozionale”. È questo il potere più grande che vive in ognuno e che permette di fare quel salto di consapevolezza capace di illuminare il percorso esperenziale. Perché, come evidenzia la psicoterapeuta nel suo libro, “è proprio la luce il presupposto di partenza per lo sviluppo sano sia delle cellule che della vita, perché è il fattore essenziale che ne sostiene la crescita”.

Il libro conduce il lettore verso le otto dimensioni di evoluzione interiore.

Emanuela Carucci

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: