Taranto: Protocollo di intesa tra il Museo Archeologico Nazionale ed il Comune

Presso il Palazzo di Città del Comune di Taranto, si è svolta la presentazione del protocollo di intesa tra il Museo Archeologico Nazionale di Taranto – MarTA e il Comune di Taranto, alla presenza del Direttore del MArTA Eva Degl’innocenti, del Sindaco di Taranto Rinaldo Melucci e dell’Assessore alla Cultura Fabiano Marti.

La partnership tra i due Enti si inquadra nel contesto dello sviluppo di cui necessita la città di Taranto, attraverso la cooperazione attiva e integrata di tutti i suoi attori, pubblici e privati. Questo accordo si configura come il preludio di importanti e innovative iniziative, in seguito dettagliate, che avranno un impatto sull’intero sistema culturale della città.
Con la firma di un protocollo di intesa incentrato sulla programmazione e realizzazione di iniziative ed attività culturali e turistiche finalizzate alla promozione e alla valorizzazione del territorio di Taranto dal punto di vista storico-culturale, sociale, ambientale, turistico, delle bellezze e risorse naturali, dei prodotti tipici locali, il Comune di Taranto e il Museo Archeologico Nazionale di Taranto – MArTA intendono formalizzare un già consolidato rapporto di efficace e leale collaborazione, che porga attenzione e risposte ai bisogni della comunità, adempiendo appieno alle proprie mission istituzionali.
A tal fine e con l’intento primario di favorire il rilancio economico e sociale del territorio attraverso iniziative dirette ad integrare turismo sostenibile e cultura, saranno poste congiuntamente in essere iniziative volte a sensibilizzare i cittadini e le imprese sulle necessità di perseguire un’azione congiunta a sostegno delle attività collegate ai settori culturali, turistici e ricreativi per lo sviluppo di progetti e servizi coerenti con la valorizzazione del territorio, capaci di interpretare la peculiare identità di Taranto e della sua comunità e di contribuire al recupero della sua centralità mediterranea.
Un protocollo d’intesa per lavorare insieme in modo strategico e pianificato e per valorizzare Taranto come “città delle culture”, importante capitale culturale mediterranea, nel suo legame con il mare, e come “ponte di Europa sul Mediterraneo”.

Il museo MarTa – commenta il sindaco Melucci – è Taranto, non è solo un gioiello di Taranto. Da oggi, con la firma di questo protocollo di intesa, vogliamo che obiettivi e linguaggio diventino coincidenti con il MarTa.
La direttrice Eva Dell’Innocenti ha fatto e sta facendo un grande lavoro che intendiamo supportare con forza anche con questo atto amministrativo. Il museo è la città devono dialogare e intrecciare le proprie attività per rafforzarsi a vicenda. Ecco perché all’interno del “Cantiere Taranto” voglio rimodulare qualche misura che favorisca direttamente l’organizzazione del Museo. La collaborazione rinasce oggi qui e proseguirà con appuntamenti periodici tra i tecnici dell’ente e del museo. Vogliamo che il brand MarTa, oggi più che in passato, sia indissolubilmente affiancato al brand Taranto”.