Taranto: stava per lanciarsi nel vuoto per la disperazione. Salvata dai Poliziotti

A seguito dell’ennesimo litigio familiare, i vicini di casa hanno allertato le forze dell’ordine, che sono prontamente intervenute, entrando nel palazzo dove era in corso il litigio, nel centro cittadino.

Gli agenti, saliti al piano indicato, hanno trovato la porta d’ingresso aperta, ed un uomo in evidente stato di agitazione, inizialmente contrario all’ingresso dei militari nella sua casa.
Mentre i poliziotti erano impegnati ad accertarsi della situazione, la moglie ha cercato di lanciarsi dalla finestra.
La prontezza degli agenti che sono riusciti ad afferrarla per le gambe quando ormai tutto il tronco era già proiettato nel vuoto, ha evitato che si verificasse una vera e propria tragedia.
Riportata la calma, anche grazie il supporto dei sanitari del 118, i poliziotti, hanno compreso il quadro della situazione familiare, ovvero una condizione di estremo disagio dovuta ai continui maltrattamenti familiari del capofamiglia nei confronti della moglie e dei figli, che vivono in un clima di vero e proprio terrore, tra aggressioni fisiche e percosse.
Vessazioni e violenze durate per anni e mai denunciate per paura di ulteriori ritorsioni.
Al termine delle indagini, l’uomo, un tarantino di 60 anni è stato denunciato per maltrattamenti in famiglia e nei suoi confronti è stato emesso anche un provvedimento di allontanamento urgente dalla casa familiare ed il divieto ad avvicinarsi ai luoghi frequentati dalla moglie.

leave a reply