Taranto: operaio disperso. L’USB (unione sindacale di base) “per noi la fabbrica è chiusa da oggi”

Mentre alle ore 23 la Capitaneria ed i sommozzatori hanno annunciato la sospensione della ricerca del corpo di Mimmo Massaro, l’operaio precipitato con la gru in mare, durante l’uragano che ha colpito anche la città di Taranto, Sergio Bellavita ( USB Nazionale) ha espresso parole dure e decise in merito all’accaduto. Leggiamo:

Arcelor-Mittal Taranto, fabbrica di morte: un altro lavoratore ucciso. Per noi la fabbrica è chiusa da oggi

È passato solo un giorno dall’incontro con il ministro DI Maio al quale abbiamo denunciato la gravissima situazione dello stabilimento di Taranto ed oggi piangiamo un altro giovane dipendente ucciso sul lavoro nello stabilimento tarantino.

Ed accade esattamente nella stessa postazione una gru, che nel 2012 aveva ucciso un altro lavoratore. La gru è stata ricostruita ma con le medesime gravi mancanze di quella precipitata in mare nel 2012. Ed oggi ha ucciso Mimmo Massaro.

Per USB la fabbrica è da chiudere, è chiusa da oggi.

Siamo vicino ai familiari e ai cari del lavoratore ucciso, chiamiamo i lavoratori e la città ad una mobilitazione straordinaria. Liberiamo Taranto dai veleni.

Chiudiamo lo stabilimento ex Ilva.

Sergio Bellavita USB Nazionale

leave a reply